Mangia cibo coreano a New York e scopre un piatto stranissimo ma gustoso: "È sushi senza pesce"

Nel corso degli anni anche in Italia abbiamo visto comparire sempre più ristoranti specializzati nella preparazione di ricette tipiche di altri paesi. In altre parti del mondo il fenomeno è arrivato prima ed oggi è ancora più evidente, soprattutto nelle grandi metropoli, dove si sente fortemente il peso delle varie comunità etniche. E così può capitare di mangiare cibo coreano a New York, una sorta di sushi senza pesce che non delude il palato.

La popolazione di New York è un perfetto mix di etnie. La Grande Mela nel corso degli anni ha attirato immigrati provenienti da ogni angolo del mondo che oggi vanno a costituire il tessuto sociale di una delle metropoli più multietniche. Passeggiando tra le strade della città ci si può imbattere nei quartieri popolati quasi per intero dalle varie comunità: si è sempre a New York, ma pare di essere in Cina, in Italia, in Africa e così via.

Alla scoperta del kimbap in un locale di Koreatown

Gli asiatici rappresentano circa il 13% della popolazione newyorkese. Tutti hanno sentito parlare di Chinatown, ma forse non tutti sono a conoscenza del fatto che esiste anche Koreatown. Piero Armenti, imprenditore ed influencer che vive da diverso tempo negli Staes, ci fa conoscere questo angolo di Corea a New York. Il suo obiettivo è quello di scoprire i tanti sapori che si possono incontrare girando tra le vie della metropoli, come quello delle famose insalate newyorkesi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Piero Armenti (@pieroarmenti)

Piero ormai conosce a menadito i vari quartieri della città e quando si trova da queste parti sa bene dove andare a prendere del cibo coreano a New York. Per andare a botta sicura si reca in un locale di piccolissime dimensioni dove può acquistare il kimbap, specialità di cui l’imprenditore italiano va ghiotto. Il negozio è davvero piccolo: subito di fronte alla porta c’è il bancone, oltre il quale ci sarà sicuramente la cucina.

Il cibo coreano a New York che assomiglia al sushi

Dopo aver ricevuto la busta con il suo ordine, Piero esce dal locale e si dirige verso una piazzetta per poter mangiare più comodamente il suo kimbap. Una volta aperto l’incarto, i followers possono rendersi conto di quanto sia azzeccata la similitudine con il sushi fatta ad inizio video dall’influencer. In fondo si parla sempre di riso con altri ingredienti che vengono avvolti in fogli di alga, anche se tra i due piatti ci sono delle grandi differenze.

il-kimbap-e-il-cibo-coreano-a-new-york-che-ricorda-un-sushi-senza-pesce
Il kimbap è il cibo coreano a New York che ricorda un sushi senza pesce. Fonte: Instagram

La prima differenza riguarda il riso utilizzato: nel sushi si usa solo il riso bianco, mentre nel kimbap si possono usare anche altre tipolgie. È diverso anche il condimento del riso: nel sushi si usa l’aceto di riso e nel kimbap si usa l’olio di semi di sesamo. Infine, gli ingredienti del sushi sono per lo più crudi, mentre quelli che si mettono nel kimbap sono prevalentemente cotti. Il ripieno tipico è composto da carote, spinaci, cetrioli, danmuji, frittata e prosciutto.

Ma la farcitura può essere fatta in tanti altri modi, anche con il pesce. Nella versione presa da Piero, dentro i rotolini di riso avvolti nell’alga ci sono carne, carote, cetrioli e addirittura dell’ananas. Il cibo coreano a New York ha superato ampiamente la prova del gusto: l’influencer italiano ripete più volte che questa sorta di sushi senza pesce è davvero molto buono. E chissà quale altro angolo di New York ci farà scoprire la prossimo volta!

Lascia un commento