Corea, coppia di turisti rivela il prezzo della vacanza di 10 giorni: "Per andare dall'altra parte del mondo non è male"

Una coppia di influencer italiani in viaggio in Corea ha svelato quanto il prezzo totale della vacanza di 10 giorni nel Paese asiatico. La recensione è totale e comprende il costo dei voli, del cibo, delle attrazioni, dell'assicurazione e dei pernottamenti. Alla fine, il prezzo è davvero conveniente, considerando che la Corea si trova dall'altra parte del mondo. 

La Corea del Sud sta diventando una meta sempre più gettonata tra i turisti italiani. Non a livello del Giappone, sia ovvio. Ma comunque anche la Corea, come il Paese del Sol Levante, è uno Stato avanzato e ultratecnologico in cui la tradizione enogastronomica è molto radicata. E, a quanto pare, anche economico. Luigi Gramma e la sua fidanzata, due travel influencer, hanno appena trascorso una vacanza di 10 giorni in Corea e, tramite i canali social, hanno raccontato vari dettagli come il modo che si usa da quelle parti per fare la fila ristorante.

Una volta che la vacanza è giunta la termina, Luigi e la fidanzata hanno potuto fare il calcolo totale delle spese e condividere il conto finale con i propri follower. Il prezzo a persona risulta essere tutt'altro che proibitivo. Scopriamo nei dettagli a quanto ammontano le varie voci di spesa.

Corea, coppia di turisti rivela il prezzo della vacanza di 10 giorni: "Per andare dall'altra parte del mondo non è male"
I due influencer in Corea non si sono fatti mancare proprio nulla. Instagram / @luigigramma

Vacanza in Corea: qual è il prezzo?

I due influencer, ovviamente, iniziano dalla spesa più ingente: il volo. Per raggiungere la Corea in modo relativamente economico bisogna fare uno scalo, quasi sempre in Cina. Così hanno fatto i due fidanzati spendendo 570 euro a testa per i voli di andata e ritorno. Restando in tema trasporti, bisogna aggiungere 70 euro di biglietti del treno e 30 euro di biglietti per i mezzi pubblici. Per gli alloggi, invece, i due hanno pagato una media di 40 euro a Seoul, la capitale, e circa 20 euro a notte nelle altre località che hanno visitato. In totale, quindi, per dormire se ne sono andati 300 euro a testa.

Una cosa positiva della Corea è che le attrazioni sono quasi sempre gratis. Quindi, questo capitolo di spesa è molto contenuto. "Al massimo avremmo speso sui 10 euro a testa", spiega Luigi. C'è poi il capitolo dedicato al cibo. Visitare la Corea significa anche e, forse, soprattutto provare il cibo locale e i piatti tipici. Luigi e la fidanzata, da questo punto di vista, non hanno badato a spese e hanno sborsato un totale di circa 250 euro a testa. I due, per esempio, hanno mangiato nel famoso street food della signora di Netflix. Poi, c'è l'assicurazione viaggio obbligatoria che è venuta a costare 50 euro a testa. In totale, i due hanno speso circa 1.300 euro a testa. Una cifra davvero niente male per una vacanza di 10 giorni in Corea. Non credi?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luigi Grammauta (@luigigramma)

 

Lascia un commento