"Ho comprato tutto il necessario: quanto costa davvero fare la spesa per un mese in Italia nel 2024"

Un influencer fa una spesa per un mese intero e mostra lo scontrino finale: «Quanta roba abbiamo preso!». Lo scontrino è lunghissimo e il bagagliaio dell'auto pieno.

Maledetta inflazione! Anche se l'incremento dei prezzi sembra stia finalmente e lentamente diminuendo, fare la spesa è ancora troppo caro per molte famiglie. A questo proposito l'influencer sardo Marco Squintu ha pubblicato su Facebook un video intitolato: "Quanto costa davvero fare la spesa per un mese in Italia?". Questa volta però i suoi follower non sono del tutto d'accordo con lui.

La spesa per un mese in Italia

spesa-italia
Spesa per un mese in Italia (fonte Facebook)

«Ma quanta roba abbiamo preso e quanto avremmo speso?» , si chiede l'influencer Marco Squintu con il carrello pieno di prodotti. La sua spesa inizia da frutta e verdura: 5 zucchine, aglio, un sacchetto di cipolla, pere, pesche, 3 melanzane, pomodori, patate. In casa poi non possono mancare i tovaglioli che l'influencer lancia con nonchalache nel proprio carrello. Come non può mancare l'acqua che Squintu lascia cadere sopra la frutta e la verdura. Ed è qui che si vede che l'influencer non è un esperto nel fare la spesa: «Ma sono bottiglie piccole», lo corregge la compagna che sta filmando.

La spesa prosegue con i formaggi, pane sardo, e carne: bistecche di maiale, hamburger, salsicce, cotolette, cordon blue, pancetta affumicata e salumi. Sempre dal reparto frigo l'influencer prende 3 buste di parmigiano, mozzarella, stracchino light, burro e impasto per pizza. Dai prodotti nei frigoriferi si passa alle uova e lo zucchero. «Non soltanto cibo», dice l'inlfuencer sardo che aggiunge al carrello sgrassatore e detersivi vari.

Lo scontrino lunghissimo


Dai detergenti si passa all'igiene: sapone, dentifricio, shampoo e deodorante. Arrivati a questo punto saltano tutti gli schemi e dai sughi pronti si passa alla carta igienica, poi ai biscotti e alle fette biscottate, all'olio e così via fino alla pasta. La spesa finisce nel reparto surgelati. Alla fine il carrello è pieno e in completo disordine. I follower se ne accorgono subito: "Non sapete fare la spesa. Non si mette mai la roba in maniera così disordinata", scrivono nei commenti.

Alla fine è lo stesso influencer Marco Squintu ad ammettere: «Mai fatto una spesa così». In parte lo si era capito da come l'influencer leggeva i prezzi in dollari e da come lanciava i prodotti nel carrello. Quello che importa è che lo scontrino è lunghissimo con il conto finale di 168 euro. Nessuno sa se questo carrello stracolmo basterà davvero per un mese intero, ma le buste della spesa fatta in un supermercato in Italia hanno di certo riempito il bagagliaio dell'auto. "Questa dura al massimo una settimana", sentenziano alcuni utenti del web. E tu, cosa ne pensi?

LEGGI ANCHE: "In Italia pagheresti il doppio", fa la spesa di 30 euro al supermercato in Olanda e stupisce tutti

Lascia un commento