Milano, 4 amici cenano al ristorante di Clarence Seedorf: "Sushi di lusso: quanto abbiamo speso"

Due influencer hanno provato il ristorante dell'ex calciatore Clarence Seedorf e ordinato del sushi. Ecco come è andata e quanto hanno speso.

Non tutti sanno che l'ex calciatore olandese Clarence Seedorf è proprietario di un ristorante a Milano. Il locale si trova a Milano e sul menù si trova sushi e molto altro. Sempre più ex-calciatori scelgono la ristorazione (Flachi, ZAnetti) o prodotti affini come il vino (Higuain, Roberto Carlos) e birra (Vieri) come esordio nel mondo imprenditoriale. Per Seedorf il ristorante di Milano è il secondo locale dopo un locale inaugurato ai piedi del Vesuvio a Napoli. Due influencer lo hanno provato ed ecco come è andata.

Il ristorante di Clarence Seedorf

ristorane-sushi-seedorf
Lo scontrino nel ristorante di Seedorf a Milano (fonte Tik Tok)

Il ristorante sushi di lusso  nasce dall'amicizia tra lo chef giapponese Roberto Okabe e Clarence Seedorf. «Il loro obiettivo - spiega l'influencer su TikTok - è di essere il miglior ristorante creativo giapponese di Milano». Ci sono riusciti? Seedord e Okabe propongono piatti che uniscono la cucina giapponese e brasiliana. Il locale è favoloso: dispone di un giardino zen dove si respira un'atmosfera di relax mentre si può gustare in pace del sushi di qualità.

I due ragazzi, insieme a degli amici esperti del settore ordinano del vino bianco da abbinare al pesce. Nonostante uno dei due influencer sia amante del sushi riesce a trovare un piatto che ha amato: carpaccio di ricciola fresca servita con yuzu (agrume giapponese) e jalapenos pagato a 17 euro. L'altro influencer sceglie invece il menù Omakaze a 115 euro composto da diversi tipo di sushi al limite della creatività come il sushi con uovo di quaglia servito con salmone e uova di salmone.

Il conto e lo scontrino


Nel ristorante di Clarence Sedorf servono anche i piatti più classici della cucina orientale come la tempura che ha soddisfatto tutti e quattro i commensali: «Mai così buona! Il sale con thé verde è un tocco in più». I due influencer sono rimasti stupiti sia dalla varietà del menù di questo ristorante giapponese, sia dalle porzioni: «Di solito i piatti in questo tipo di ristoranti sono sempre rosicati. Questa volta invece era tutto abbondante».

I due influencer non si fanno mancare nulla: due bottiglie di vino, sushi, pesce, fritto, dolce, caffè, liquori. «Mangiata veramente clamorosa anche per me che ero scettico sul sushi. Tutti soddisfatti. Grande precisione nei dettagli», è la conclusione. In quattro hanno speso in tutto 401 euro di cui 377 euro di parziale e 24 euro di coperto. Una media di 100 euro a testa, ma d'altronde se Cracco definisce Okabe il miglior cuoco di Milano è anche per la qualità e la ricercatezza della materia prima. Si può dire che Clarence Seedorf ha scelto il socio giusto per aprire un ristorante di sushi.

LEGGI ANCHE: La cena al ristorante di Claudio Amendola è inaspettata: "Questo è lo scontrino: quanto ho pagato"

Lascia un commento