Giorgione, la sua pizza con porchetta e patate ha un ingrediente segreto: è anche super economico

Tra i tanti cuochi e chef che in questi anni sono riusciti ad ottenere un’importante visibilità sui media tradizionali e sul web, Giorgione è sicuramente uno dei più amati. La sua pizza con porchetta e patate presentata sui social ha fatto venire l’acquolina in bocca a tutti i followers!

Il web e la televisione sono stati importantissimi per avvicinare tanti italiani al mondo della cucina. Giorgio Barchiesi, per tutti Giorgione, è un pilastro di questo settore. È uno dei principali volti di Gambero Rosso. A differenza di tanti suoi colleghi che mostrano le loro abilità sfoderando ricette sofisticate, lui propone una cucina molto casalinga e vicina alle tradizioni, quasi rustica, ma non per questo meno interessante.

Lo sdigiunino di Giorgione che ha conquistato il web

L’importanza di Giorgione nel periodo che stiamo vivendo non si vede solo nelle ricette: anche le sue tipiche espressioni sono entrate a far parte del linguaggio di tutti i giorni. Il termine sdigiunino ormai viene usato da tantissime persone per indicare la merenda o lo spuntino che serve per spezzare la fame tra un pasto principale e l’altro. E così le ricette per lo sdigiunino svelate dal cuoco sui social sono diventate per molti un appuntamento fisso.

In questo video Giorgione presenta la pizza con porchetta e patate. Attenzione: non si tratta di una vera e propria pizza, ma di un un modo per ridare tono alla porchetta avanzata. Dopo qualche giorno la parte magra della porchetta tende ad asciugarsi, ma sarebbe uno spreco (e un vero e proprio peccato!) buttarla. Si può sempre recuperare e rendere ancora più buona, se ci si affida all’alleato giusto: la patata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gambero Rosso (@gambero_rosso)

Come si prepara la pizza di porchetta con patate

Nel filmato si vede il cuoco posizionare una patata bollita in una ciotola. Subito dopo vi aggiunge un po’ di burro e un generoso filo d’olio, ricordandoci che “olio e burro a crudo stanno molto bene insieme”. Bisogna amalgamare bene il tutto, sfracagnando (altro termine tanto caro a Giorgione) la patata con una forchetta fino ad ottenere un composto più o meno omogeneo.

A questo punto la crema di patate, burro e olio può essere spalmata sulla porchetta, precedentemente posizionata su una teglia. Dopo aver completamente ricoperto la porchetta con uno strato di composto alla patata, Giorgione aggiunge un ulteriore dose (un nonnulla) di burro, il vero ingrediente segreto di questa ricetta. Il tocco finale è una bella spolverata di formaggio grattugiato, seguita da un altro filo d’olio.

giorgione

Si può quindi procedere con la cottura. Dopo qualche minuto in forno si può togliere la teglia. La porchetta è tornata morbidissima grazie al calore della patata (cit): nonostante sia ancora bollente, il cuoco procede con l’assaggio. Scotta, dice Giorgione, lasciandosi poi andare ad un verso di goduria del palato. La ricetta piace tanto ai followers, anche se la domanda che si legge più spesso nei commenti è questa: “ma quando mai avanza la porchetta?”.

Leggi anche: Crespelle di zucchine, perfette da arrotolare e farcire: ricetta facilissima e super gustosa

Lascia un commento