Lago di Como, Roberta Morise alla scoperta della natura: c'è uno scorcio unico tutto da visitare

Esplorando gli angoli segreti del Lago di Como con Roberta Morise

Il Lago di Como è uno di quei luoghi che catturano l'immaginazione. Incastonato tra le montagne, punteggiato da ville e giardini lussureggianti, e circondato da una cornice naturale che incanta gli occhi di chiunque lo visiti. È un paradiso che ha ispirato poeti, artisti e viaggiatori di lungo corso nel corso dei secoli. E ora, anche Roberta Morise, con il suo spirito avventuroso e la sua curiosità senza fine, si è unita al coro di coloro che sono stati affascinati da questo gioiello italiano.

Il Lago di Como tra bellezze naturali e dimore storiche 

Le bellezze naturali del Lago di Como sono ineguagliabili. Dalle montagne che si riflettono sulle acque tranquille, ai parchi rigogliosi che si aprono in fiore durante la stagione primaverile, fino ai boschi lussureggianti che invitano a lunghe passeggiate, c'è qualcosa di magico in ogni angolo di questo luogo. E poi ci sono le dimore storiche e i crotti incantati, che aggiungono un tocco di fascino e mistero a questa terra già ricca di storia e leggende.

Le parole di Goethe e Stendhal ritornano alla mente mentre si ammira la bellezza delle ville che si riflettono sulle acque del lago. Villa del Balbianello, un tempo dimora di nobili, ora gestita dal FAI, ha fatto da sfondo a film di successo come Casino Royale e Star Wars II. Villa Carlotta, a Tremezzo, con i suoi giardini all'italiana e le opere d'arte che custodisce, è una tappa obbligata per chiunque voglia immergersi nella bellezza senza tempo di questo luogo.

lago_como
Alcuni scorci del Lago di Como, foto dal profilo Instagram di Roberta Morise

Ma non sono solo le dimore storiche a catturare l'attenzione. L'architettura razionalista di Giuseppe Terragni a Como e le tappe dell'Itinerario Razionalista sono un tributo alla modernità e all'innovazione che hanno segnato questa regione nel corso dei secoli.

Panorami mozzafiato e attività all'aperto

E poi ci sono i panorami mozzafiato che si possono ammirare dai belvedere come Brunate, il Faro Voltiano di San Maurizio e la funivia Pigra Argegno, che offrono una vista spettacolare sulla regione circostante. Ma il Lago di Como non è solo storia e architettura. È anche natura selvaggia e incontaminata, pronta ad essere esplorata da chiunque abbia un'anima avventurosa. Le escursioni ai belvedere, i sentieri trekking che attraversano le valli e i boschi, e le mini crociere che offrono una prospettiva unica sulle magnifiche ville che punteggiano le sponde del lago, sono solo alcune delle attività che si possono fare in questa terra di meraviglie.

E poi c'è la storia della seta, un'arte antica che ha profondamente influenzato la storia e la cultura di questa regione. Dai gelsi che punteggiano il paesaggio, alle antiche filande e tessiture che ancora oggi testimoniano l'importanza di questa industria nel tessuto sociale ed economico della regione, la storia della seta è una parte integrante dell'identità del Lago di Como.

Insomma, c'è davvero tanto da scoprire e da ammirare sulle sponde del Lago di Como. E con Roberta Morise come guida, questa esperienza diventa ancora più affascinante e indimenticabile. Quindi, se siete pronti per un'avventura che vi porterà alla scoperta di una delle gemme nascoste d'Italia, non c'è posto migliore del Lago di Como. Preparatevi a essere incantati dalla sua bellezza e dalla sua storia, e a creare ricordi che dureranno per sempre.

Leggi anche: Spagna, compra 100 grammi di prosciutto crudo da mangiare per strada: il prezzo è stellare

Lascia un commento