Pizza degli astronauti servita in un tubetto del dentifricio: l'assaggio di un influencer diventa virale

Anche gli astronauti mangiano la pizza nello spazio e viene servita dentro un tubetto di dentifricio argentato che si può acquistare on-line. Che sapore ha? 

La vita da astronauti è una vita fatta di duro lavoro, preparazione, concentrazione e sacrifici. Soprattutto sacrifici: la distanza dai propri cari, i problemi fisici dovuti alla mancanza di gravità, l'astinenza dal sesso e la rinuncia a molti altri piaceri della vita. Come anche la pizza. Ma guardate cosa si sono inventati gli scienziati pur di portare la pizza nello spazio.

I precedenti della pizza nello spazio

pizza-tubetto-2
La pizza in tubetto degli astronauti

Nello spazio è assolutamente vietato tutto ciò che è friabile, e questo esclude molte prelibatezze tra cui la pizza. Per permettere agli astronauti di cambiare il solito menù settimanale nel 2013 è stato lanciato un progetto per la realizzazione di cibo 3D. Tra i progetti affini è stata chiesta anche la collaborazione ad uno chef stellato per cercare di portare la paella tra le stelle. Ma la paella non è la pizza. Negli ultimi 10 anni si sono fatti molti passi avanti in questo senso. Mentre Elon Musk si scervellava per fare atterrare le sue navicelle intatte e risparmiare così miliardi di dollari, e la Cina si prepara per conquistare la luna, nello spazio sono stati fatti i primi tentativi per riprodurre una pizza commestibile.

Qualche anno fa infatti, sulla navicella dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) si è cercato di riprodurre una pizza vera e propria. Le mini pizze preparate dagli astronauti erano fatte di tortillas farcite e condite con salse varie, tra cui il ketchup. Fortunatamente un francese ha preso le difese del nostro paese e vietato l'ananas ai suoi compagni di viaggio. Nel secondo tentativo provato dall'ISS almeno c'era l'italiano Paolo Nespoli a dispensare consigli sulla pizza fatta di cibo liofilizzato, integratori e gel. Chi ha provato la pizza spaziale l'ha definita "fradicia, gommosa, non piace a nessuno".

La pizza degli astronauti

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lorenzo Prattico (@prattquello)


Nel 2001 anche i russi avevano preparato delle mini-pizzette da portare nello spazio. Poi, dopo quasi 20 anni gli astronauti di Putin hanno deciso di preparare la pizza direttamente in tubetto, come un dentifricio. Il risultato? Un influencer italiano l'ha provata.

Partiamo dai costi: la pizza in tubetto costa 200 euro tra prezzo del prodotto e dogana. Si tratta di un idea sovietica con uno shuttle disegnato sul tubetto argentato. Il gusto dovrebbe essere pizza siciliana, ma l'odore è quello di "maiale e formaggio pressati insieme". L'influencer la definisce "il dentifricio di un carnivoro fatto con le cotenne di maiale. Sembra di mangiare un catarifrangente". Il video prosegue con il tubetto alle patatine fritte che sembra "puré liofilizzato" e sa di "patatine cotte male".

LEGGI ANCHE: Mangia al ristorante di Antonino Cannavacciuolo: "Ho assaggiato 8 piatti ed ecco quanto ho speso"

Lascia un commento