"Pulire i vetri con una patata": la soluzione magica del fisico più famoso dei social è virale

Pulire i vetri con una patata è possibile? Sembra di sì. Ecco la soluzione efficace del fisico più famoso dei social. Il risultato ti lascerà a bocca aperta.

Una delle operazioni casalinghe più difficili e ostiche da fare in casa è sicuramente la pulizia dei vetri. Questi tendono a sporcarsi facilmente con polvere, vento e pioggia. Chi ha dei cani, poi, si ritrova costanti zampate e aloni del loro respiro sui vetri quasi ogni giorno, nonostante la costante pulizia. Sembra quasi che a volte il normale detersivo per i vetri non basti per eliminare sporco ed aloni, nonostante le continue passate e la fatica che si fa per pulirli.

La domanda sorge quindi spontanea: ma come devo fare a pulire i vetri delle finestre alla perfezione, senza lasciare neanche un alone? E se ti dicessi che la soluzione potrebbe essere una semplice patata? A spiegarci nel dettaglio come può una patata essere utile in questa impresa ci pensa il fisico più famoso del web, il professor Vincenzo Schettini, autore del famoso libro "La fisica che ci piace". Scopriamo allora come poter pulire i vetri con una patata e il perchè della sua efficacia.

Pulire i vetri con una patata: il motivo per cui funziona

patata vetri
Pulire i vetri con una patata (Fonte: IG @lafisicachecipiace)

A quanti di voi è capitato di trovare tutti i vetri piani di aloni nonostante gli aveste puliti poco prima? Purtroppo è un fenomeno molto comune che capita a tutti e no, non è colpa della vostra capacità di fare le pulizie di casa. In un recente video pubblicato su Instagram, il fisico più famoso dei social, il prof. Vincenzo Schettini, ci mostra nel dettaglio perchè si creano gli aloni sui vetri e come fare per eliminarli. La fisica ci mostra come il tutto dipenda dai tensioattivi presenti nei detergenti, cioè delle molecole che si legano allo sporco per trasportarlo via con l'acqua. Nel momento in cui, però, il detersivo non viene completamente rimosso, questo resta legato allo sporco presente sui vetri, creando i cosiddetti aloni.

Ma come fare allora per evitare che si crei questa situazione? Il professore ci suggerisce di utilizzare una patata. Potrà sembrare banale, ma l'utilizzo della patata riuscirà a regalarci dei vetri perfetti senza neanche il bisogno di utilizzare il detersivo. L'interno della patata è ricco di pectine, cioè delle particolari molecole capaci di abbassare la tensione superficiale agendo proprio come i tensioattivi dei detersivi. Tagliamo quindi a metà una patata cruda e, dopo aver spolverato il vetro, strofiniamola dalla parte interna come fosse una saponetta. Successivamente non ci resterà che sciacquare i vetri con dell'acqua bollente ed asciugarli con un panno asciutto e rigorosamente pulite. Ed ecco a te dei vetri puliti alla perfezione e senza la minima traccia di aloni!

LEGGI ANCHE >>> Lo studio che rivela un allarmante scenario sulla tua salute: basta osservare come stringi la mano

Lascia un commento