Emilia-Romagna, il ponte più famoso d'Italia è in un borgo unico: c'è un panorama che toglie il fiato

Emilia-Romagna: è proprio qui che si trova il ponte più famoso d'Italia, situato in un borgo tutto da scoprire. Ecco di quale si tratta.

L'Italia è un paese ricco di borghi antichi, una peculiarità che ogni anno attira milioni di turisti provenienti da tutto il mondo, curiosi di scoprire le meraviglie che la nostra terra ha da offrire. Tra le regioni più ricche di borghi medievali troviamo sicuramente l'Emilia-Romagna, una regione tutta da scoprire. Uno dei borghi situati in questa regione, considerati tra i più belli d'Italia, è proprio Bobbio.

Si tratta di un borgo antico che nel 2020 è stato eletto "Borgo più bello d'Italia", venendo inoltre insignito della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. La sua fama però è dovuta alla presenza del ponte più famoso d'Italia, che si trova proprio al centro del borgo. Sono tantissimi i video che girano sui social che mostrano la magnificenza di questo ponte. Uno in particolare ci mostra tutta la storia dell'origine di questo ponte meraviglioso.

Il borgo antico di Bobbio ed il ponte più famoso d'Italia

borgo antico Bobbio
Bobbio, il borgo antico più bello d'Italia ed il suo ponte (Fonte: tiktok)

Il borgo di Bobbio, situato in Val di Trebbia, si trova ai piedi del Monte Penice. Si è sviluppato intorno all'abbazia di San Colombano, un antico monastero benedettino. Ciò che lo rende più noto è il Ponte Gobbo, anche noto con il nome di Ponte del Diavolo. Si tratta di uno dei ponti più visitati d'Italia per via della sua curiosa forma e per la storia che si nasconde dietro le sue origini. Come spiegato nel dettaglio nel seguente video Tiktok, il ponte Gobbo deve il suo nome alla sua forma non piana, ma decisamente irregolare, composto nel complesso da 11 arcate. Il suo secondo nome, "ponte del diavolo", è dovuto alla leggenda che vede il diavolo come costruttore di questo ponte. In antichità infatti era molto difficile creare ponti, e quello Gobbo si credeva fosse maligno.

@nonorth_motoexplore #visitbobbio #bobbio #pontegobbo #cosechenonsai #cosechenonsapevi #curiosità #storia #italia #luoghidavisitare #luoghidascoprire #iborghipiubelliditalia #visitemiliaromagna #bellissimo #viaggio #viaggiare #viaggioinitalia ♬ suono originale - N0North

Questo perché il ponte doveva unire due luoghi naturalmente separati dal fiume e che quindi non si sarebbero dovuti unire secondo le leggi della natura. La leggenda narra quindi che il ponte fosse costruito proprio dal Diavolo aiutato da alcuni demoni di altezza diversa, per realizzare le arcate di differente altezza. Il Diavolo, per poter spaventare i Monaci dell'Abbazia di San Colombano e per non fargli attraversare il fiume Trebbia, mise però una condizione: il primo mortale che avesse attraversato il ponte avrebbe ceduto la sua anima al diavolo. San Colombano, furbamente, fece attraversare il ponte ad un cagnolino e così il Diavolo ormai arrabbiato si gettò nel fiume dando un calcio al ponte, donandogli appunto la "gobba".

LEGGI ANCHE >>> Trentino-Alto Adige, borgo medievale circondato dalla natura: una meraviglia per le vacanze

Lascia un commento