Trentino-Alto Adige, borgo medievale circondato dalla natura: una meraviglia per le vacanze

In Trentino-Alto Adige c'è un borgo medievale circondato interamente dalla natura. Si tratta di una vera meraviglia per le vacanze. Devi andarci assolutamente!

Una delle regioni più affascinanti del nostro Paese è sicuramente il Trentino-Alto Adige. Meta ambita da migliaia di turisti ogni anno, questa meravigliosa regione attrae persone da tutto il mondo per via delle sue bellezze naturali. Le sue montagne, le Dolomiti, sono conosciute persino oltreoceano, attirando escursionisti e sciatori che da sempre sognano di attraversarle. Il paesaggio mozzafiato, la vista dei maestosi passi e la straordinaria biodiversità del luogo, fanno del Trentino-Alto Adige un posto magico che abbiamo la fortuna di avere nel nostro territorio.

A rendere unica questa regione, però, non contribuisce solo la natura, ma anche i bellissimi paesi incastonati tra le valli e le montagne. Tra questi troviamo la fiabesca Chiusa, chiamata in tedesco Klausen, situata nella provincia autonoma di Bolzano, in Trentino Alto Adige. Questo borgo medievale è un vero e proprio incanto. Andiamo allora alla scoperta di Chiusa e delle attrazioni offerte da questo piccolo borgo.

Alla scoperta di Chiusa, il borgo medievale più famoso del Trentino-Alto Adige

chiusa borgo medievale
Il borgo medievale di Chiusa/Klausen (Fonte: Instagram)

Se sei alla ricerca di un luogo di montagna caratteristico dove andare questa estate, allora non potrai proprio perderti il piccolo borgo medievale di Chiusa (Klausen). Con soli 4600 abitanti, Chiusa si trova a 523 metri sul livello del mare. Il piccolo paese in provincia di Bolzano dal 2002 vanta l'iscrizione nell'elenco dei Borghi più Belli d'Italia, un motivo in più per visitare questo bellissimo luogo situato nel cuore della Valle Isarco. Tra le tante cose da visitare in questo borgo ce ne sono alcune che non potrai proprio perderti, eccole elencate di seguito in un video pubblicato su Instagram che ha conquistato tutto il web.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Thiago Marcondes (@thiagobomber)

La Via Centrale

Il primo luogo da visitare è sicuramente la Via Centrale. Cuore pulsante del piccolo borgo, questa via abbastanza d'impatto cattura sin da subito l'attenzione dei turisti. È nata per collegare la città alta alla città bassa, una delle caratteristiche più suggestive di questo luogo. Attorno alla Via Centrale si addensano tutte le abitazioni antiche che donano un tocco retrò al piccolo borgo. Qui è possibile poi trovare alcuni negozi dove poter acquistare fantastici souvenir e i piatti tipici alto atesini.

Piazza Parrocchia

Altro punto d'interesse è la Piazza Parrocchia. Qui si trova la bellissima Chiesa di Sant'Andrea che determina il confine tra la zona alta e la zona bassa della città. La Chiesa è situato sulla sponda destra del fiume Isarco che determina il nome della valle in cui si trova il borgo antico.

Castello Branzoll

Molti dei borghi antichi presenti in Trentino-Alto Adige dispongono di castelli che un tempo erano indispensabili per poter controllare tutte le vie di accesso strategiche. Anche la città di Chiusa ne ha uno, chiamato Castello Branzoll. Fu costruito nel 1250 da Signori di Sabiona, ma nel 1671 subì la furia di un incendio che lo ridusse in frantumi. Nel 1895, però fu riacquistato e ricostruito da un appassionato di castelli, il Dr Otto Piper.

LEGGI ANCHE >>> Trentino Alto-Adige, Serena Autieri è nella città più bella d'Italia a Natale: un paradiso

Lascia un commento