Il borgo fantasma con una tragica leggenda: il fine settimana che ti lascerà senza fiato

Sei alla ricerca di un'esperienza diversa dal solito? Ti piacciono i luoghi ricchi di mistero e fascino? Allora preparati a scoprire un borgo fantasma avvolto da una leggenda mozzafiato. Un luogo che ti lascerà senza fiato e che nasconde una storia d'amore tragica e affascinante. Questo è Pentidattilo, un borgo abbandonato in provincia di Reggio Calabria.

Pentidattilo: Un borgo tra mistero e leggenda

Pentidattilo è un borgo che sembra uscito da un libro di storie. Si trova in Calabria, incastonato tra le guglie del monte Calvario. Il nome deriva dalla forma particolare della rupe che lo circonda, che sembra un'enorme mano semi chiusa. Se sei affascinato dal misterioso e dalle leggende, questo è il luogo che fa per te.

La leggenda racconta di un tragico amore e di una vendetta sanguinosa. Nella notte di Pasqua del 1686, si scontrarono due nobili famiglie per amore: gli Alberti, marchesi del borgo, e gli Abenavoli, baroni del vicino paese di Montebello Ionico. La causa dello scontro fu Antonietta Alberti, la figlia del marchese, che si era innamorata del figlio dello scudiero degli Abenavoli. Un amore proibito che segnò il destino di entrambe le famiglie.

La tragedia di Pentidattilo

Il rifiuto di Antonietta di sposare un altro nobile, come desiderava suo padre, scatenò la furia degli Abenavoli. Assalirono il castello degli Alberti, uccidendo tutti i membri della famiglia, ad eccezione di Antonietta, che si salvò grazie all'intervento di un frate. Ma la tragedia non finì qui: quando Lorenzo Alberti, il fratello di Antonietta, fu colpito a morte dal barone, poggiò la mano alla parete lasciando l'impronta delle cinque dita insanguinate. Un dettaglio macabro che aggiunge fascino e mistero a questo borgo.

Il fascino di Pentidattilo oggi

Pentidattilo oggi è un luogo silenzioso, dove si possono ancora ammirare le rovine del castello, della chiesa e delle case, che sembrano scolpite nella pietra. Nonostante l'abbandono, recentemente alcune abitazioni sono state ristrutturate e trasformate in strutture di accoglienza per i turisti. Puoi optare per una delle case rurali ristrutturate, con prezzi che variano tra i 70 e gli 80 euro a notte.

Se preferisci, ci sono anche bed and breakfast con vista sul mare. Al momento della stesura di questo articolo, il costo per una notte in un b&b era di 70 euro. Un prezzo conveniente per un'esperienza unica in un luogo così affascinante e ricco di storia.

Altri borghi fantasma da scoprire

Ma non finisce qui. Se ti piacciono le leggende e i luoghi misteriosi, ti consigliamo di visitare anche un borgo in provincia di Foggia, anch'esso avvolto da una leggenda incredibile. E se ti trovi in Puglia, non perderti Ernia, un altro luogo incantato.

Un weekend immerso in un borgo fantasma può offrirti un'esperienza fuori dal comune. Lasciati affascinare dalle leggende e dai misteri che circondano questi luoghi. Ricorda però di prendere tutto con il beneficio del dubbio. Potrebbero essere solo storie, ma non c'è niente di male nel sognare un po'.

E tu, cosa ne pensi dei borghi fantasma? Ti piacerebbe visitarne uno o preferisci lasciare che la storia rimanga nel passato? Siamo curiosi di sentire cosa ne pensi!

Il borgo fantasma con una tragica leggenda: il fine settimana che ti lascerà senza fiato
Il borgo fantasma con una tragica leggenda: il fine settimana che ti lascerà senza fiato


weekend in un borgo fantasma che si dice sia abitato da spiriti.

Lascia un commento